Una domanda a SERGIO ESCOBAR e una a STEFANO MASSINI – PICCOLO TEATRO DI MILANO

Una domanda a SERGIO ESCOBAR e una a STEFANO MASSINI – PICCOLO TEATRO DI MILANO

CULTURA, TRASPARENZA E MERITO

Una domanda a SERGIO ESCOBAR e una a STEFANO MASSINI

– Dopo le dichiarazioni di Renzi che, a Porta a Porta (16/06/2015, 1h e 10’m) ha sostenuto di essere stato “compagno di scuola” di Stefano Massini, nuovo consulente artistico del Piccolo, può il Direttore del Piccolo Teatro di Milano fare chiarezza, dichiarando pubblicamente che, quale che sia la reale ‘prossimità’ fra i due, essa non ha avuto alcun ruolo nella nomina del secondo?

– A seguito della pubblicazione della nuova stagione teatrale del Piccolo Teatro – e dopo gli infiniti dibattiti sulla necessità di scongiurare che i dirigenti dei teatri pubblici facciano di questi luoghi i loro feudi – vuole il neo-consulente artistico Stefano Massini avere la compiacenza di spiegarci se ritiene etico e corretto che fra i titoli in cartellone ben tre, di cui una produzione, portino la sua firma di autore?

(Posted by Giampaolo Spinato on Lunedì 29 giugno 2015)


© 2015 – 2017, Admin. All rights reserved.

2 thoughts on “Una domanda a SERGIO ESCOBAR e una a STEFANO MASSINI – PICCOLO TEATRO DI MILANO