[Live] Archivio

Amici e nemici

  • Domenica 6 giugno 2004, ore 12, Giampaolo Spinato è ospite di Appuntamento al buio (Radio Città Futura); conduce Jonathan Giustini.
  • Mercoledì 26 maggio 2004, ore 21.00, Aula Consiliare di Villa Mella (Via Dante 38), Limbiate (Milano): “La storia, le storie – anni di piombo” – intervengono: Giorgio Galli, Giampaolo Spinato; coordina: Enzo Di Mauro; a cura della Biblioteca Comunale.
  • Giovedì 20 maggio 2004, ore 18.30, Libreria Feltrinelli, Roma (Piazza Colonna) – intervengono: Marino Sinibaldi (Fahrenheit, RadioRai 3), Enzo di Mauro (il Manifesto e Corriere della sera) e Giampaolo Spinato.
  • Venerdì 7 maggio 2004, ore 18.30, alla Fiera Internazionale del Libro di Torino (Sala Azzurra), dibattito sugli “anni di piombo” – intervengono: Giampaolo Spinato, Giuseppe Culicchia, Gabriele Marconi; moderatore Filippo Ceccarelli.
  • Venerdì 7 maggio 2004, ore 17 (circa), Giampaolo Spinato ospite di Atlantis (RadioDue).
  • Giovedì 22 aprile 2004, ore 18, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Piazza Cavour, Monfalcone (Gorizia) – G. S. presenta Amici e nemici (Fazi Editore), conduce l’incontro Cristina Benussi, docente di letteratura italiana moderna presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università degli studi di Trieste; reading a cura dei partecipanti al Laboratorio “Fare Teatro” condotto da Luisa Vermiglio.
  • Martedì 30 marzo 2004, ore 21, Sala Convegni della Biblioteca Comunale – Villa Gargantini,
    via Valassina 1, Incirano – Paderno Dugnano (Mi) – intervengono: Carlo Oliva (Radio Popolare) e G.S.
  • Sabato 27 marzo 2004, ore 10.35 (circa), a Sabato Libri (Radio Popolare – FM 107,6), Giorgio Galli e Giampaolo Spinato a confronto su Amici e nemici e alcuni dei temi trattati nel libro, dal caso Moro alla lotta armata. A cura di Bruna Miorelli.
  • Mercoledì 17 marzo 2004, ore 18.30, Libreria Feltrinelli, Milano (Piazzale Piemonte) – intervengono: Eugenio Tassini (direttore di Carnet), Enzo Di Mauro (il Manifesto e Corriere della sera), Guido Passalacqua (La Repubblica) e Giampaolo Spinato.
  • Mercoledì 17 marzo 2004, ore 10.50 (circa), a Marconi Magazine (Radio Circuito Marconi), Oriana Fiumicino intervista Giampaolo Spinato.
  • Giovedì 11 marzo 2004, ore 12.10 (circa), a Zagorà (Radio Popolare – FM 107,6), l’anticipazione del colloquio, a cura di Bruna Miorelli, fra Giorgio Galli e Giampaolo Spinato su Amici e nemici, che andrà in onda integralmente il 27 marzo.
  • Lunedì 1 marzo 2004, ore 11.05, a Il libro della settimana (RadioReporter, FM 101,9-103,7) Giuliana Pedroli intervista Giampaolo Spinato.
  • Mercoledì 4 febbraio 2004, dalle 16.30 alle 17.15, dalla sede Rai di Milano, Giampaolo Spinato è ospite di Fahrenheit (RadioRai 3) – conduce Marino Sinibaldi.
  • Martedì 3 febbraio 2004, ore 16.40, Giampaolo Spinato è ospite di Il falò delle novità (Radio Città Futura), a cura di Gabriella Chieregatti.

[Dicono di…] La Legge di M. – ART. 1 Letteratura e tempo presente

La Legge di M. – ART. 1 Letteratura e tempo presente – [by AA.VV.]

[by Lello Voce]

Finalmente si parla di ‘cose’, di effettualità, non ci si limita
all’autopromozione. Insomma uno scritto serio ed apprezzabile
che affronta nodi importanti, senza negarsi ironia a volte giustamente
tagliente.

***

[by Maximiliano Strelnik Bianchi]

Scena 306
Int. giorno, panoramica>> Letteratura e vita>> 4 marzo 2004

“La vita si vive o si scrive: penso che questa frase possa assumere il ruolo
di refrain di questo blog fin dalla sua nascita; mi ci sono arrabattato
sopra diverse volte, cercando di confutarla come meglio potevo.

Letteratura e vita: proprio di questo parla Covacich nell’articolo dell’Espresso
del 15 gennaio scorso intitolato “Ho le vertigini da fiction”

Mentre lo leggo – cavandomi gl’occhi, chè son due .jpg da scansione – e
ci rifletto sopra – io che Scrittore non sono – credo proprio che ad oggi
la miglior risposta sia quella di Giampaolo Spinato che condivido dalla
prima all’ultima riga.
E proprio nelle ultime righe – nelle note che Spinato affianca al suo intervento
– ci son queste parole qui – straordinarie per come la penso io:

“Tutto ciò non per gettare discredito su una categoria che, come ogni altra,
per la famosa Legge di M., sta sviluppando quell’allarmante psicosomatica
in cui, per il pane, l’individuo, volente o nolente, è costretto a accettare
di essere solo ingranaggio. [E non sembra esserci neanche un vaccino: la
Legge di M. ci ha apparecchiato davvero un destino becero e baro se, dovunque
ti volti, non c’è nessuno che non si lamenti della siderale, assillante
distanza fra sé, i suoi sentimenti e progetti, e i ruoli per cui siamo pagati].

Così mi capita che vado in libreria e, per solidarietà militante con gli
scrittori italiani, ingiustamente (IMHO) bistrattati pure da Luperini sulle
colonne dell’Unità, oltre a “Invisible Monsters” di Palahniuk, “Millenium
People” di Ballard, compro…

compro…
compro…
compro…

“Kamikaze d’Occidente” di Tiziano Scarpa (!)

Eccheccazzo: sono o non sono un gentiluomo di campagna?

p.s.: l’unica cosa con cui non son d’accordo con Spinato è tradurre Shakespeare
“Scuotipera”; mi piace di più “Scuotilancia” – così come lo tradusse Emilio
Cecchi in un saggio sulla letteratura inglese. Ma queste, lo ammetto, son
quisquile dette apposta per far vedere che con un po’ d’inglese mi ci pavoneggio
anch’io…”

Don`t copy text!