Mistica dell’Informazione

Il “caso” dello svelamento degli omissis nel rapporto Usa sulla morte di Nicola Calipari da parte di Gianluca Neri, titolare di Macchianera, e l’attonita reazione delle più “autorevoli” aziende informative italiane racconta, con superba evidenza, quanto accennato qui a proposito di mistica dell’informazione, qui, a proposito di strategie dell’occultamento, e qui, nella famosa Legge di M, dove si asserisce che, con buona pace delle anime belle, la realtà non è, non può più essere quella rappresentata dai media.

Riporto qui sotto il post illuminante con cui Gianluca Neri commenta l’accoglienza della notizia da parte delle più importanti redazioni nazionali (e più sotto il link al post con cui, sempre su Macchianera , la mattina del 1° maggio, è stato rivelato il modo per scoprire le parti nascoste del rapporto:


———

L’autorevolezza del Franti, l’arroganza del copione

di Gianluca Neri

Com’era esattamente quella storia dei blog che non avrebbero autorevolezza rispetto ai quotidiani? Ricordo discorsi tipo: “La professionalità di un giornalista garantisce che venga sempre citata la fonte; un blogger non può fare altrettanto”.
Ebbene, signori, come un qualsiasi arrogante Franti che pretende di copiare il compito in classe, gli autorevoli quotidiani – quelli di cui vi fidate, quelli che leggete ogni mattina -, gli autorevoli telegiornali, pur di non cedere all’umiliazione (presunta, e solo da loro) di citare un blog come fonte (e malgrado la notizia fosse in rete dalle 9 di questa mattina), han cincischiato, han fatto gli gnorri, han sostenuto di essersene accorti “per caso”.
Chapeu.

[…]

Epperò stamattina, quando al blogger sembrava persino brutto sprecare una notizia del genere pubblicandola solo sul proprio sito, quando il blogger li ha cercati – tutti – in redazione per condividerla, lorsignori – era il primo maggio – se la dormivano alla grande.

01.05.05

Il rapporto Calipari senza omissis

© 2005 – 2017, Admin. All rights reserved.