[Il linguaggio dei sogni] “Me ne vado a ‘Inservibili’, continua a stare…”