[Dicono di…] Uno studente


Laboratorio di scrittura drammaturgica
Milano, ottobre-novembre 2007 (Corsi di Laurea in Scienze dei Beni Culturali e Scienze Umanistiche per la Comunicazione, UNIVERSITA’ STATALE DI MILANO – FACOLTA’ DI LETTERE E FILOSOFIA)


Gentile professore,
sono uno studente della Statale che sta seguendo il suo Lab. di Scrittura Drammaturgica. […] ho navigato un po’ per il suo sito, e al termine del laboratorio credo proprio che le chiedero’ consigli su come seguire qualche altra iniziativa (workshop e corsi) da lei promossa.

Ora vengo al dunque.

Sono una persona molto spontanea, e l’energia che il suo laboratorio ha mosso in me mi impedisce di aspettare la fine degli incontri per dirle quello che penso.
Devo ringraziarla, perche’ e’ solo quando si incontrano persone e corsi come il suo che ci si ricorda di quanto spesso la Scuola – e cosi’ l’Universita’ – siano immobili e prive di stimoli decisivi.
Mi fa impazzire il suo modo di scuoterci, perche’ mi esalto quando perdo certe convinzioni e sono obbligato a trovarne di altre… sotto pressione. Oggi per la prima volta, dopo 4 incontri, mi sono sentito una “merda”. E penso che sentirsi una merda quando si affronta il teatro, ogni tanto, possa far bene.

Non so se questo le cambiera’ qualcosa, e se le importera’ molto o poco… ma qualcuno che vuole capire davvero quello che lei prova ad insegnarci – in quel laboratorio di 20 misere ore – c’e’ e ama essere messo alla prova, rischiare e come dice lei “sputtanarsi”.

Uno studente.


COMMENTI


04.12.07

Le cose si fanno insieme, la vostra disponibilità contribuisce in modo essenziale all’utilità di percorsi come questo.

GS


© 2007, Admin. All rights reserved.