P&S 2002-2003

Il Progetto e la Sorpresa – 2002-2003

:::

Chi l’avrebbe mai detto? La comunione si può fare anche in un corso di scrittura: vi ho sentiti tutti così vicino…
laura

:::

m.t.

:::

SUL LABORATORIO “IL PROGETTO E LA SORPRESA”E che sorpresa!Io pensavo di fare una passeggiata, un corso come tanti già fatti, scelto per curiosità (anche se non per caso), e invece mi ritrovo parecchio sottosopra (piacevolmente sottosopra) con un’infinità di nuove finestre dentro cui guardare.Merito dell’originale metodo di Giampaolo, che ringrazio soprattutto per la generosità di voler insegnare.Data la mia deformazione mentale devo concretizzare il giudizio qualitativo con una valutazione, quindi con un punteggio da 1 a 10 i risultati sono:METODO: 10EFFICACIA: 10CONTENUTI: 10PROFESSIONALITÀ: 10OBIETTIVI (rispetto alle aspettative): 10 +La valutazione è assolutamente obiettiva, e che altro dire, dopo 18 incontri consecutivi posso solo dire che questo appuntamento mi mancherà.Ciao
Graziella L.

:::

Forse quello che distingue Bartleby da altri laboratori di scrittura è un’attenzione maggiore per i ³contenuti². C’è un lavoro intenso sui testi, un lavoro a volte emotivamente faticoso, ma sempre interessante. Merito del ³maestro²: trovare (o far scoprire) qualcosa di significativo in qualunque racconto. Senza mai giudicare. Così, agli allievi viene voglia di mettersi alla prova. A me è capitato di (ri)cominciare a scrivere.
mcc

:::

Amo moltissimo leggere e anche scrivere, per me sono sempre state una specie di “terapia”. Trascrivere qualcosa che mi ha colpita oppure scrivere un pensiero che mi passa per la testa, una frase mi piace, una poesia è come fermare il tempo, è qualcosa che mi permette di guardare da un’altra angolatura, di guardarmi dentro e far uscire il “lato oscuro”, liberare la mia fantasia, emozionarmi. Questo corso che ho iniziato per curiosità dicendomi: “non può togliermi niente, mi darà sicuramente un’esperienza in più su cui poter contare”, mi ha dato molto di più. Ho capito che posso tirare fuori ancora di più far uscire la mia anima, accarezzare i miei sogni.Grazie Giampaolo e… grazie a: Mara, Cinzia, Federica, Erica, Laura, Graziella e Marco.
Tina Lo Schiavo

:::

grazie, grazie, grazie por todos. dirti che mi è servito…è poco! però ci tengo, vorrei, voglio continuare il percorso…
Mara Turani

© 2004 – 2012, Admin. All rights reserved.