Intervista a Antonio Ingroia

Intervista a Antonio Ingroia

Antonio Ingroia

“Vi spiego perché non sono d’accordo con Napolitano”

Intervista a Antonio Ingroia

di GIAMPAOLO SPINATO

su Chi, 05.12.2012 , Anno XX, N. 49 (in edicola mercoledì 28 novembre)

L’ex-procuratore aggiunto della DDA (Direzione Distrettuale Antimafia) di Palermo, Antonio Ingroia, ha incontrato lo scrittore Giampaolo Spinato, rilasciandogli una lunga intervista in cui affronta tutti i temi scottanti sul tappeto, dal conflitto di attribuzione sollevato dal Quirinale al processo sulla trattativa Stato-Mafia.

Argomenti:

  • Politica: sulla sua “discesa in campo”
  • La massoneria nelle recenti inchieste di mafia
  • La “mina vagante delle intercettazioni accidentali fra Mancino e il Presidente
  • La posta in gioco nel conflitto di attribuzione sollevato dal Capo dello Stato
  • Napolitano “su uno scalino superiore” a quello  previsto dalla Costituzione
  • Il suo “Guatemala”, un “sollievo” per molti
  • Trattativa: “Mafia, Servizi, stanze della politica… sono tanti i depositari della verità”
  • Il commento alle parole del procuratore Pietro Grasso: “Vivi che potrebbero parlare” e “carte che potrebbero resuscitare”
  • Omertà mafiosa e omertà di Stato: “È ora di spazzarle via”
  • Più di così la magistratura non può fare
  • “Contro di me si è scatenato un attacco che vuole negarmi il diritto di parola”
  • Perché la mafia “potrebbe voler battere un ‘pugno sul tavolo’”
  • La potenza militare di Cosa Nostra a vent’anni dalle stragi e il ruolo chiave della ‘ndrangheta
  • Gli affari della “mafia finanziaria”
  • Pentiti: “Legge da rifare”
  • Intercettazioni: “Guai a toccarle”
  • “A vent’anni avrei voluto fare un film sulla mafia”

Sul Web:


Altri articoli:
(continua…)

 

© 2012 – 2017, Admin. All rights reserved.