Da lontano vi uccidono coll’onda

Da lontano vi uccidono coll’onda

SCARICA IL TESTO INTEGRALE!

di Giampaolo Spinato

Commissionato e prodotto, nella versione “studio”, dal progetto Maratona di Milano

Prima Rappresentazione:
Milano, Officina Generale Atm, dal 9 al 12 luglio 2001
con Franco Ravera, regia di Cristina Pezzoli


[…] – Non ha faccia, non parla, ma sta sempre lì, gelida fredda, lì pronta…
Qualche volta la vedi negli occhi di chi ci rinuncia…
L’hai già vista nel sonno, nel sogno di ieri, quando hai avuto un pensiero,
uno vero, nel freddo, da solo, che ti sei sentito lontano… lontano,
e sei andato, un po’ prima del tempo, vicino a quel che saremo…
[…]

In scena

Rassegna Stampa
» Corriere della sera
» Repubblica

Sinossi
Canto-delirio in odio e in lode di un Paese (qui rappresentato dalla metropoli, Milano), “Da lontano vi uccidono coll’onda” ripercorre a suo modo fasti infamie e cambiamenti degli ultimi quarant’anni, passando dagli anni del boom economico fino a Tangentopoli, ed è insieme un omaggio alla mitica figura di C.T., che percorreva le strade milanesi gridando le sue profezie catastrofiche, e a tutte le voci marginali che ci vivono accanto, inascoltate.

a C.T., Paolo, Nessuno e tutti gli altri che, inascoltati, ci vivono accanto

IN SCENA

Produzione Neraonda;
regia di Cristina Pezzoli;
con Franco Ravera.

  • 4 maggio 2002, Heidelberg (Germania); nell’ambito di Heidelberg Stückemarkt.
  • 8-9 febbraio 2002, Roma, Teatro dell’Arciliuto
  • 13 gennaio 2002, Montefiore Conca (Rimini)

Produzione Maratona di Milano (“studio”);
regia di Cristina Pezzoli;
con Franco Ravera.

  • dal 9 al 12 luglio 2001, Milano, Officina Generale Atm

© 2001 – 2015, Admin. All rights reserved.