FACTORY HISTORY

Nascita della “Factory”
Hanno scritto, pubblicato, messo in scena e…
Editoria | Teatro
Cinema | Radio e Televisione | Arte e musica


LA “FACTORY”

Nel corso degli anni l’attività dei laboratori ha dato vita a spazi spontanei di confronto e condivisione da cui sono scaturite iniziative e percorsi successivamente cresciuti in autonomia.

Ai gruppi di lavoro sulla Lettura si sono alternati gli allestimenti dei Reading e la pianificazione di Stage in cui i partecipanti, ancora oggi, coniugano formazione, esperienza e primi approcci al mondo professionale.

In particolare, proprio la progettazione di percorsi extra-laboratoriali nello stile artigianale del laboratorio aperto, del tirocinio o della collaborazione retribuita, ha posto le premesse per la creazione della Factory.

Come libero spazio di scambio o collaborazione, la Factory racconta la continuità e lo sviluppo del lavoro svolto nei laboratori e fa da cerniera fra le esperienze formative e professionali dei singoli, proponendosi anche di seguirne le crescite e i percorsi.

Tra il 2005 e il 2015, poi, con l’associazione Bartleby Factory, questa rete di condivisioni, scoperte e collaborazioni, maturata a partire dagli anni Ottanta accanto all’attività formativa di Giampaolo Spinato, ha trovato «casa» in un progetto aperto al contributo dei singoli e dei gruppi.

Innestati nella progettualità di Bartleby – Pratiche della Scrittura e della Lettura, dal 1995 ad oggi, in tutta Italia, questi percorsi hanno consentito a centinaia di persone di ogni età e di diverse culture, provenienze e professioni, di sperimentare l’originalità e l’efficacia di una proposta pedagogica inedita, in grado di integrare competenza tecnica e gestione emotiva del “gesto espressivo” nelle sue diverse declinazioni.

Tra coloro che in questi anni hanno partecipato ai laboratori o ai seminari, molti lavoravano o presto avrebbero lavorato nell’editoria, nel giornalismo, nelle pubbliche relazioni, nella scuola, etc. Molti hanno pubblicato o continuano a pubblicare, altri scrivono per il teatro o lavorano in compagnie professionali.

Quello che segue è un elenco incompleto delle “realizzazioni” individuali (per spettacoli, eventi e presentazioni cfr. anche le FactoryNews; per lo storico, le partnership e le collaborazioni avviate in questi anni clicca qui).


FACTORY HISTORY


Hanno scritto, pubblicato, messo in scena e…



Editoria (pubblicazioni):

  • Fabiano Alborghetti; L’opposta riva (www.lietocolle.com/), (poesia) LietoColle, Milano, 2006; Verso Buda, (poesia) LietoColle, Faloppio (Co), 2004
  • Velia Bandiera, Ino il gelsomino (racconto per ragazzi), Unodue edizioni, Milano, 2003
  • Alessandra Benvenuti, con il racconto Non disturbate il ragno nel 2010 vince il Premio Autrice dell’Estate 2010, sezione inediti, Livorno
  • Ida Bozzi, Sette moderniste. A Literary Reality Show, on line, settemoderniste. com, 2005
  • Egidia Bruno, La mascula, premio Massimo Troisi 2002 per la sezione “Scrittura comica”, Colonnese editore, Napoli, 2003
  • Martina Cossia Castiglioni; responsabile editoriale della collana Neoteroi (Uroboros)
  • David Conati: Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso, a cura di Franco Ceradini, i libri di damoli, Verona, 2006; Nuova Guida di Animazione Teatrale, in collaborazione con Paolo Beneventi, Edizioni Sonda, Casale Monferrato (AL), 2006; Infermieri, in collaborazione con Barbara Fortelli, Edizioni Sonda, Casale Monferrato (AL), 2002; Giacomo Casanova, la passione di esistere, in collaborazione con Armando De Ceccon, (Teatro; secondo classificato al Premio Letterario Nazionale di Poesia, Narrativa e Teatro ‘Il Simposio’, 2006)
  • Ana Maria Ghisalberti, ha pubblicato propri scritti sulla rivista Poesia, Crocetti
  • Elena Dal Pra, traduzioni: Peter Taylor, A Summons to Memphis, Giano Editore, uscita gennaio 2006; Anita Brookner, Le regole del gioco, Giano editore, uscita settembre 2005; Mary McCarthy, Il gruppo, Einaudi, uscita autunno 2005; Iris Murdoch, Una cosa speciale, Nottetempo, uscita giugno 2005; Edward Bond, Bingo, (anche editing) per Teatro Out Off, regia Lorenzo Loris, 11-12/2004; Andrew Sean Greer, Le confessioni di Max Tivoli, Adelphi, 2004; Arthur Miller, I presidenti americani e l’arte della recitazione, Bruno Mondadori, 2004; Natasha Radojcic-Kane, Domicilio sconosciuto, Adelphi, 2004; Doris Lessing, Victoria e gli Staveney, in Le nonne, Feltrinelli, 2004; Natasha Radojcic-Kane, Il maresciallo Tito e il compagno Alan Ford, «Adelphiana» 3, 2004; Anita Brookner, Rue Laugier, Giano editore, 2004; Karl Taro Greenfeld, Deviazioni standard, Instar Libri, 2004; Michel Faber, Il petalo cremisi e il bianco, Einaudi, 2003, con Monica Pareschi; Helen DeWitt, L’ultimo samurai, Einaudi, 2002; AA. VV., Haiku, Mondadori, 1998 (anche introduzione e scelta); Kenzaburo Oe, Una famiglia, Mondadori, 1997
  • Paride Marseglia, Fratelli, 0111 Edizioni, 2011
  • Maddalena Mazzocut-Mis: Voyeurismo tattile – Un’estetica dei valori tattili e visivi, il melangolo, Genova, 200; Il gonzo sublime – Dal patetico al kitsch, Mimesis, Milano, 2005
  • Elena Mearini, 360 gradi di rabbia, Excelsior 1881, Milano, 2009
  • Tiziana Nava, con il racconto Tutte le lacrime del mondo, è finalista Segnalata al Premio Antonio Fogazzaro 2015, Como
  • Erica Olivetti, Gli Olivetti e l’astrologia, Edizioni Mediterranee, 2004
  • Fabio James Petani, Prove di pianto (raccolta di poesie), Kronstadt, 2004 (Vincitore della prima edizione del Premio «I poeti laureandi» con la poesia 26-11-1944 / 12-07-2002); Zara (racconto vincitore nel 2000 del concorso “Il Viaggio” organizzato dalla rivista “Inchiostro”)
  • Marco Philopat: Costretti a sanguinare, Shake, Milano, 1997; La banda Bellini, Shake, Milano, 2002; I viaggi di Mel, Shake, Milano, 2004
  • Tommaso Soldini, L’animale guida, Casagrande, Bellinzona, 2009
  • Nicolò Tambone, Taliani, Albatros, 2011; Punto critico, quarto classificato al concorso That’s Amore (Chichili Agency Italia)
  • Mara Turani, She’s Pregnant (poesia), Menconi Peyrano Editori, Milano, 1995
  • Tommaso Urselli, Voci dalla città (teatro), La Mongolfiera Editrice; La città racconta (teatro ragazzi), Edizioni Corsare, Perugia; Canto errante di un uomo flessibile (teatro) in AA.VV. Il Premio Fersen – Terza Edizione, Editoria&Spettacolo; Perché tutti sono famosi e io no (l’importanza di chiamarsi Erostrato), Edizioni Corsare

Teatro:

  • Giacomo Fanfani, Le rose di Jürgen (Compagnia Con-Fusione)
  • Rufin Doh, Gadua (Premio scenaMadre di Drammaturgia 2004) e (con Paolo Trotti) Bumaye – Cassius Clay-Mohamed Alì in una notte africana (Milano, Teatri dello Sport 2004)
  • Carolina de la Calle Casanova, regista, autrice e attrice della compagnia BabyGang; fra i titoli che ha scritto e diretto: Dammidanni-voyeur (Milano, Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi, 2003), Casa di Bernarda (Milano, Teatro dell’Arte, 2007) e Il matrimonio di Don Quijote (Milano, Teatro della Contraddizione, 2007, in collaborazione con Bartleby Factory)
  • Samuel Dossi, Leogil Dundee – L’uomo della luna, Tramedautore-Outis 2002
  • Tommaso Urselli, La porta, Tramedautore-Outis 2002, sez. esordienti; zeroteatro
  • Luca Mancini, Il cavaliere zoppo, Teatro del Tempo di Parma, gennaio 2003
  • David Conati, La ricompensa (1999), Quelli che il musical e Vicini di casa (2003), teatroprova.it
  • Egidia Bruno, Non sopporto le rose blu (coautrice, 2003), Io volevo andare in America… e invece so’ finita in India (con Riccardo Piferi, 1998)
  • Ana Maria Ghisalberti, ha diretto Fosco le Roi – Dramma Interiore del Signor Fosco (Milano, 2001), Meu querido Nininho (Festival della Letteratura Passepartout, Asti, 2005)
  • Maddalena Balsamo, Atto unico, Milano, “Lavori in corso”, 2007

Cinema:

  • Carolina de la Calle Casanova, Odel, sceneggiatura selezionata da CinemAvvenire 11a ediz. per la Biennale Cinema di Venezia 2002; da cui il “corto” Tracce di Odel, di Stefano Slocovich (Compagnia di Produzioni BabyGang), II° classificato con menzione del pubblico alla 12a ediz. di CinemAvvenire per la 60a Mostra D’Arte Cinematografica di Venezia (2003).
  • Alba Dawn Zari, L’adolescente Alice nel paese delle meraviglie, soggetto secondo classificato nella categoria cinematografica del concorso “Don’t Kill Your Brain” 2005 e vincitore del Premio Speciale Istituto Luce.

Radio e Televisione:

  • Fabio James Petani, traduttore programmi BBC per Sky
  • Anna Maini, co-autrice di La Stanza dello Scirocco, Lifegate Radio
  • Ana Maria Ghisalberti, dal 2004 autrice di All Moda, Rete A All Music
  • Basilio Silvio Santoro, ideatore e autore di La Stanza dello Scirocco, Lifegate Radio, è stato direttore artistico di Radio 105 e Gammaradio, e produttore artistico

Arte e musica:


NUOVI LINK

il nuovo link alla History
per informazioni su autori e artisti citati nei rimandi alla Factory
il Programma e gli Argomenti di “Il Progetto e la sorpresa”


Bartleby è un progetto dedicato alle tecniche e alle propedeutiche della Comunicazione e dei Linguaggi Espressivi……. Richiedi gli aggiornamenti sui laboratori e le altre iniziative……. Scrivi a Bartleby – Novità ONLINE !!!


Per ricevere informazioni e materiali:

CONTATTI
Associazione Bartleby Factory
E-mail : bartleby@giampaolospinato.it